Magazine

I 5 libri da leggere prima di visitare il Portogallo

Portogallo
Redazione

Avete appena prenotato un volo per il Portogallo e non vedete l’ora di arrivare? ecco 5 libri da leggere per rendere il vostro viaggio istruttivo, divertente e ricco di significato.

 

1. Lo sguardo di Od

 

Selezionato per l’Edward Stanford Travel Writing Award del 2016, questo libro è considerato il miglior lavoro di Yann Martel dal famoso Vita di Pi (dal quale è stato tratto un lungometraggio nel 2012, diretto da Ang Lee).

Il libro si snoda fra tre diverse storie ambientate in Portogallo, in tre decenni diversi fra 1904, 1938 e 1980.

 

Ogni storia affronta il tema del dolore ed è interessante osservare come vada di pari passo con la solitudine, funzionando egregiamente all’interno di storie con un forte senso del luogo nel quale avvengono.

Yann Martell ha creato personaggi meravigliosamente complessi e stratificati. La narrazione è a tratti divertente e la storia ha spesso le caratteristiche del surreale e del misterioso.

 

 

2. Walk & Eat Madeira (Walk and Eat) 

 

Questa guida a cura di John e Pat Underwood che fa parte di Sunflower Books è progettata per una breve vacanza a piedi a Madeira. Nel libro sono suggerite 13 passeggiate e due escursioni in tutta l’isola con i consigli sui ristoranti, ma anche con 26 ricette di piatti locali in modo da poter ricrearli al vostro ritorno a casa.

 

Le passeggiate variano da un livello facile, con percorsi pianeggianti lungo le levadas (ci anali di irrigazione), alle escursioni collinari di moderata difficoltà.

Tutte le mete sono facilmente raggiungibili con i mezzi pubblici. Sono inclusi i mini-menu dei ristoranti presenti nella zona, elencando alcune delle loro specialità, con consigli utili e fatti di sicuro interesse.

 

3. Storia dell’assedio di Lisbona

 

Sarebbe un delitto non includere Jose Saramago in questa lista. Quando morì, nel 2010, il Portogallo dichiarò due giorni di lutto.

L’autore vincitore del premio Nobel ha scritto molti romanzi che narrano di eventi storici e politici come allegorie.

 

In questo romanzo storico-ucronico del 1989, il correttore di bozze di una casa editrice di Lisbona cambia una frase in un testo storico, il risultato è un’ alterazione dell’intero corso del Assedio di Lisbona del 1147. Non fermatevi a questo libro, approfondite anche le altre ottime opere di Saramago.

 

 

4. Il libro dell’inquietudine

 

Fernando Pessoa è stato un prolifico poeta e scrittore famoso per i suoi eteronimi, che sono più di semplici pseudonimi, essi sono alter ego, ognuno con le proprie biografie, filosofie, e con i propri stili di scrittura.

 

Pessoa si dice avesse 72 eteronimi. Dopo la sua morte a Lisbona nel 1935, fu trovato un baule contenente oltre 25.000 lavori, tra cui raccolte di poesie, lettere e diari, da cui Il libro dell’inquietudine è stato composto.

Descritta come opera di letteratura esistenziale, è  stata progettata per essere presa e letta in qualsiasi punto.

 

 

5. Wild Guide Portugal

 

Dalla serie Wild Guide, questa guida di Edwina Pitcher vi mostra il lato selvaggio del Portogallo. Se vi piace il nuoto, il campeggio, l’esplorazione e le avventure all’aria aperta, questa guida vi racconta i tesori nascosti delle zone turistiche costiere e montane dalle più alle meno conosciute.

 

Vi permetterà di pianificare una fuga selvaggia che include cascate, lagune blu, spiagge segrete, grotte marine, faraglioni ed isole da raggiungere in canoa.

Sono inoltre raccomandati  vigneti, ristoranti e mercati di prodotti locali.

Ogni luogo selvaggio può essere individuato utilizzando la mappa alla fine di ogni capitolo.

 

Fonte: WonderLust

 

  •