Magazine

5 esempi di riqualificazione di città europee

Redazione

All’interno del movimento We-traders, troviamo diverse iniziative, tutte ugualmente interessanti. Una di loro è legata alla riqualificazione di città europee e spazi pubblici in disuso con la partecipazione dei cittadini.

 

Per ora, il movimento ha raggiunto già cinque città europee: Berlino, Madrid, Lisbona, Tolosa e Torino. Tutte e cinque stanno già portando avanti movimenti cittadini per dare nuova vita a spazi inutilizzati.

 

Con il web 2.0, ormai siamo sempre più a conoscenza di ciò che accade, sia nel nostro paese che fuori dei nostri confini; per quanto riguarda le proposte di solidarietà e di politiche ambientali, i cittadini europei e mondiali si stanno progressivamente avvicinando nel modo di comportarsi, anche grazie all’informazione in rete.

 

Questi dati miglioreranno le nostre vite ed il nostro contatto con le città. I risultati sono tangibili: ci sono molti esempi di progetti che affrontano questi cambiamenti urbani.

Alcuni riguardano l’architettura della città, altri devono essere applicati negli spazi pubblici e altri sono spazi esistenti in disuso da riabilitare. I cittadini stessi sono responsabili anche di prendere decisioni su come farlo.

 

Vediamo allora alcuni esempi di riqualificazione cittadina:

 

1. Madrid, We-Traders: movimento cittadino per la riqualificazione di spazi abbandonati 

UC_El_Campo_de_Cebada2_SA_Zuark_300dpi

 

Diversi progetti di riabilitazione sono stati proposti e realizzati nella capitale spagnola. Tra questi c’è il campo di orzo, un sito che era caduto in disuso e che i vicini hanno recuperato per dare origine a una comunità aperta.

Tra le altre proposte, c’era quella di realizzare una rete di orti urbani a Madrid. Todo por la Praxis sviluppa, infatti, strategie di intervento sullo spazio pubblico, l’auto-promozione e auto-gestione.

Teamlabs/Walkinn Coop è uno dei laboratori di produzione e apprendimento descritto in questo articolo sul Movimento Makers, un ecosistema di progetti imprenditoriali sponsorizzati sul tema “Rendere l’apprendimento”.

 

La Crisi Elii/Gabinete de Ficciones Política si esercita nella progettazione e realizzazione di progetti architettonici. Il vivaio VIC non si riferisce ad un luogo specifico, ma si propone di trasferire l’innovazione nello spazio pubblico.

 

 

2. Berlino, esempi di partecipazione cittadina nella riqualificazione nel resto dell’Europa

UC_El_Campo_de_Cebada2_SA_Zuark_300dpi

 

Un’altra delle città dove hanno già realizzato progetti di We-Traders è Berlino, dove troviamo laboratori Allmende-Kontor che seguono il principio di “beni comuni” per creare una rete di orti comunitari. L’iniziativa Möckernkiez è una costruzione cooperativa edilizia e urbanistica.

Betahaus è uno spazio di coworking della capitale tedesca, dove si trovano circa duecento lavoratori autonomi, compresi grafici, programmatori, fotografi, architetti, designer, docenti universitari, avvocati, ONG, traduttori, video artist, giornalisti e blogger.

 

Lo spazio Rutli-wear, ora occupato,  è stato recuperato per facilitare la creazione di capi di abbigliamento, mentre chi vive all’Open Design City (ODC) può permettersi un software di progettazione aperto.

 

 

3. Lisbona, riabilitazioni edifici abbandonati

UC_El_Campo_de_Cebada2_SA_Zuark_300dpi

 

Lisbona è una delle città prese in consegna da We-Traders. Per quanto riguarda la riabilitazione del progetto a Linha (il principale di Lisbona), l’iniziativa urbana Nomads Atelier rivitalizza innumerevoli edifici antichi abbandonati del quartiere Alfama della capitale.

Lo spazio urbano dove ha sede il periodico O Espelho, funge anche da sede per uffici di coworking e le reti di microcredito collettive.

Un’altra area riabilitata a Lisbona offre posto a Cozinha popular da Mouraria, dove si scambiano ricette di cucina con insegnamenti per il giardinaggio.

 

Inoltre, stanno nascendo altre iniziative come la riabilitazione di edifici:  case vuote , conosciuto come Agulha num palheiro (un ago in un pagliaio) è un’iniziativa BIP/ZIP che cerca di trasferire poteri al Consiglio comunale.

 

 

4. Tolosa, riabilitazione infrastrutture condivise

UC_El_Campo_de_Cebada2_SA_Zuark_300dpi

 

Nella città francese di Tolosa, l’iniziativa più interessante per la riabilitazione di spazi urbani è AERA, che promuove azioni, studi e ricerche sull’architettura di abitazioni e città, soprattutto nei quartieri problematici.

Viene sostenuta dal Forum sulle attività di quartiere CCAB. Il Mix’Art Myrys, invece, sfrutta gli spazi aperti e le infrastrutture condivise per facilitare la co-produzione culturale e artistica.

 

Lo spazio di Bois & Cie è condiviso per facilitare il trasferimento di conoscenze e competenze sulla lavorazione del legno. AMAP, un’associazione per il mantenimento di una agricoltura contadina, conserva e promuove invece aziende agricole locali.

 

 

5. Torino, protezione di parchi e spazi di produzione e di scambio culturale

UC_El_Campo_de_Cebada2_SA_Zuark_300dpi

 

Infine, ci siamo avvicinati all’unica città italiana presente tra le 5 in questione; a Torino,  il progetto Buona Vista Social Housing converte vecchi edifici del Villaggio Olimpico. Costruito in occasione dei Giochi del 2006, presenta un servizio di alloggio e comunità.

Un altro posto restaurato è la Casa del Quartiere di San Salvario, ora a disposizione di associazioni, cittadini, gruppi informali e artisti.

 

Ci sono due FabLabs, la Toolbox Coworking e il Fablab Torino. Esiste inoltre il progetto cura Miraorti, per la protezione di parchi e spazi di produzione e di scambio culturale de Il Piccolo Cinema.

 


 

 

Avevi mai pensato di partecipare ad uno di questi progetti cittadini di riabilitazione e rinnovamento degli spazi pubblici?

Sicuramente partecipare ad almeno una delle tante attività organizzate, ti renderà fiero di te. Consulta la tua agenda e prova ad aderire a questi programmi di responsabilità sociale per vivere in una città migliore.

 

 

 

  • 
  •