Magazine

12 delle più pericolose destinazioni per turisti

Redazione

Non tutte le destinazioni significano necessariamente rilassarsi sulla sabbia bianca di una spiaggia o esplorare antiche città.
Ecco le 12 delle più pericolose destinazioni per turisti!

 

Il crimine, il clima, le malattie, e la corruzione rendono alcuni paesi più a rischio per i turisti.
Ma nonostante il pericolo che rappresentano, queste destinazioni rimangono popolari mete tra i turisti

 

Messico

Milioni di persone visitano il Messico in modo sicuro ogni anno per esplorare la vibrante cultura e vedere alcuni dei migliori siti archeologici del mondo. Malgrado questo, la criminalità organizzata violenta rende il paese uno dei più pericolosi per i turisti.

Le aree del resort sono generalmente al riparo da crimini legati alla droga come rapimenti, rapine e sequestri di auto, ma viaggiare fuori da queste aree turistiche può essere rischioso.

Il più recente avviso di viaggio del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti indica quali aree specifiche evitare. Il governo messicano sta lavorando per combattere la criminalità organizzata attraverso l’aggiunta di forze federali e militari, ma la corruzione della polizia è un altro problema pericoloso in tutto il paese.

 

 

Russia

Il paese più grande del mondo è un luogo allettante da visitare, con i suoi secoli di grandi letterati e artistici, paesaggi vasti e vari e architetture iconiche. Tuttavia,  i viaggi nel Caucaso del Nord possono essere pericolosi a causa di tensioni civili e politiche e bande criminali.

Sebbene Mosca e San Pietroburgo stiano diventando destinazioni turistiche più consolidate stanno vivendo un aumento dei crimini di odio violenti contro i viaggiatori appartenenti a minoranze etniche e razziali, non indifferente

La cultura LGBTQ esiste nel paese e, sebbene non sia illegale, la “promozione” degli stili di vita LGBTQ è mal vista da una parte dell’opinione pubblica.

 

 

Corea del nord

La Corea del Nord è un luogo del tutto unico e un mistero oscuro per la maggior parte del mondo. Viaggiare verso lo stato comunista è possibile anche se non è facile o consigliato.

Vi è una bassa minaccia di terrorismo e criminalità, ma i viaggiatori sono a rischio di arresto e detenzione a lungo termine per violazione di leggi che non sarebbero considerate criminali al di fuori della Corea del Nord.

Le attività religiose o politiche non autorizzate, i viaggi non autorizzati o l’interazione non autorizzata con la popolazione locale” sono tutti crimini con pene severe, anche per i viaggiatori che fanno parte di tour organizzati.

Poiché non vi è alcun diritto alla privacy in Corea del Nord, i turisti dovrebbero assumere che tutte le loro comunicazioni siano monitorate.

 

 

Egitto

In Egitto le allettanti attrattive sono numerose: il Nilo, gli infiniti deserti, le antiche piramidi e le splendide spiagge e barriere coralline del Mar Rosso.

Ciononostante, i viaggiatori devono affrontare minacce di rapimento e terrorismo nel paese e si consiglia di non lasciare l’area metropolitana del Cairo. L’instabilità politica potrebbe portare a proteste e scontri potenzialmente violenti, che i visitatori dovrebbero assolutamente evitare.

Assicuratevi di controllare le leggi del paese prima della vostra visita: è illegale fotografare stazioni di polizia, caserme militari o altri edifici pubblici.

Il crimine al Cairo è moderato, di solito si manifesta solo in crimini di opportunità come borseggi.

 

 

Turchia

La Turchia è una destinazione turistica popolare per le sue splendide spiagge, le città affollate e la ricca storia come la culla della civiltà orientale ed occidentale.

Il suo posizionamento tra l’Europa e l’Asia lo rende un luogo unico da visitare, ma i recenti avvisi di viaggio consigliano ai turisti di pensarci bene

Con l’aumentare delle minacce terroristiche, con 6 attentati avvenuti negli ultimi 8 mesi, il turismo in Turchia è infatti diminuito del 50%. Alcuni di questi attacchi hanno preso di mira aree turistiche popolari.

I viaggiatori ancora desiderosi di visitare dovrebbero evitare grandi spazi affollati ed essere consapevoli dei rapimenti che si verificano nel sud-est vicino al confine siriano.

 

 

Filippine

Anche se è pieno di splendide spiagge e viste sulle montagne vulcaniche, non è consigliabile viaggiare in questa meraviglia tropicale.

L’arcipelago di Sulu e l’isola di Mindanao sono specificamente indicati come pericolosi a causa di attività terroristiche e insurrezionali. I viaggiatori stranieri, in particolare i filippino-americani, sono stati presi di mira da bande, ritrovandosi vittime di rapimenti

Anche i crimini opportunistici, come le truffe, i borseggi e le frodi con carte di credito sono spesso vissuti dai turisti.

 

 

Brasile

Il Brasile è la patria di spiagge di sabbia bianca e foreste pluviali straordinarie, ma il crimine, la tensione politica e il virus Zika ne fanno un luogo potenzialmente pericoloso da visitare.

Nelle città, le manifestazioni sono comuni e hanno il potenziale per diventare violente, mentre le forze di polizia tentano di controllare o disperdere la folla.

Allo stesso tempo, il virus Zika è una malattia trasmessa dalle zanzare che può diffondersi dalle donne in gravidanza ai bambini non ancora nati e causare un difetto alla nascita chiamato microcefalia.

I Centri statunitensi per il controllo delle malattie hanno emesso un avviso di viaggio per le donne in gravidanza a causa della presenza di tale virus

 

Kenia

Le straordinarie savane del Kenya, la fauna selvatica iconica e le cime innevate delle montagne sono la grazia di una lunga lista di viaggiatori, ma il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti consiglia attualmente di non recarsi nel paese. Migliaia di persone visitano ogni anno senza problemi, ma gli attacchi terroristici minacciano l’area di Nairobi, lungo la costa e nel nord-est dal confine con la Somalia.

Scontri, granate e altri esplosivi hanno ucciso centinaia di keniani dalla fine del 2013. Anche i turisti sono a rischio di rapimenti e di furti d’auto.

 

 

Haiti

Dopo un devastante terremoto nel 2010, decine di migliaia di haitiani sono morti e milioni di sfollati, il paese sta ancora lavorando per ricostruirsi. Centinaia di migliaia di viaggiatori visitano Haiti ogni anno, soprattutto per viaggi umanitari.

Sebbene la maggior parte non abbia problemi, il viaggio nel paese non è ancora consigliato.

Le condizioni di vita e le infrastrutture di risposta alle emergenze non sono l’ideale, e viaggiare a Port-au-Prince può essere difficile da gestire in sicurezza.

La polizia nazionale haitiana è in crescita, ma ancora sotto organico e sotto equipaggiamento, e alcuni agenti di polizia sono presumibilmente corrotti e complici di crimini. I rapimenti e le possibilità di crimini, tuttavia, stanno diminuendo.

 

 

El Salvador

Viaggiare nella pittoresca El Salvador non è consigliato a causa della minaccia critica del crimine e della tensione politica. Dimostrazioni e proteste potrebbero accadere ovunque, ma sono tipicamente centrate attorno a San Salvador, la capitale.

I turisti dovrebbero evitarle perché la legge del paese dice che ogni straniero che partecipa agli affari politici interni potrebbe essere costretto a lasciare il paese.

El Salvador è noto per le sue fantastiche spiagge per il surf, ma i turisti dovrebbero anche tener conto del fatto che che le risacca e le correnti rendono estremamente pericoloso nuotare nelle spiagge lungo la costa del Pacifico.

 

 

Venezuela

Visitare il Venezuela è economico e gli incredibili paesaggi sono propagandati dai viaggiatori che amano viaggiare zaino in spalla.

Nonostante l’idilliaca costa caraibica e gli sfondi delle Ande, il crimine violento ha devastato la capitale di Caracas e di altri luoghi attraverso il paese.

Il Venezuela ha il secondo più alto tasso di omicidi nel mondo, e anche le destinazioni turistiche nel paese sono vittime di rapine a mano armata.

I viaggiatori dovrebbero evitare di indossare gioielli dall’aspetto costoso o usare dispositivi elettronici e dovrebbero portare il minor quantitativo di denaro possibile.

I taxi, a meno che non siano chiamati da una compagnia fidata, sono noti per sovraccaricare, derubare o addirittura sequestrare turisti.

In special modo quelli che viaggiano da o verso l’aeroporto internazionale di Maiquetía.

 

 

Honduras

Le affascinanti rovine Maya dell’Honduras, le spiagge scintillanti e la vibrante cultura ne fanno una bellissima destinazione di viaggio in Centro America.

Il suo alto tasso di criminalità e povertà può renderlo però un paese pericoloso da visitare.

Dal 2010, l’Honduras ha avuto uno dei più alti tassi di omicidi nel mondo.

Anche se occasionalmente accadono omicidi e rapimenti, la maggior parte dei viaggiatori si trova ad affrontare un crimine non premeditato. I turisti dovrebbero evitare di trasportare grandi somme di denaro ed evitare eventi, che si manifestano frequentemente nelle città.

 

 

 

Fonte: theculturetrip

 

 

  • comments powered by Disqus