Le ultime

Magazine

Turchia: l’antico wrestling chiamato Kirkpinar

Kirkpinar
Redazione




Edirne, nella Turchia nord-occidentale, ospita il Kirkpinar: una competizione annuale antichissima che si tenne per la prima volta nel 1362. Si tratta della seconda competizione atletica più antica del mondo dopo i Giochi Olimpici.

 

 

Questo evento ha un ingrediente notevolmente diverso dal wrestling che conosciamo: l’olio d’oliva, moltissimo olio d’oliva.

I mille concorrenti del Kirkpinar ne utilizzano circa una tonnellata durante tutto l’arco di un giorno.

Oltre ai suoi vantaggi estetici, l’olio impedisce ad ogni avversario di realizzare leve e prese. I combattenti tendono a compensare questo limite sfruttando i pantaloni dell’avversario, una mossa convenzionale e totalmente consentita.

 

Kirkpinar turchia

 

 

Il Kirpinar attira concorrenti di tutte le stazze e le età e si svolge in uno stadio aperto può ospitare più di 25.000 spettatori. I combattenti indossano il kisbet, dei pantaloncini fatti di bufalo o di vitello.

 

 

Kirkpinar turchia wrestling

 

 

L’evento è impreziosito con rituali pre-combattimento. Quando il maestro di cerimonia annuncia il nome dell’atleta e la sua mossa personale, il contendente risponde salendo sul campo, schiaffeggiandosi le gambe e mostrando il suo fisico, una performance intimidatoria nota come peşrev. Esiste anche un premio per la migliore peşrev.

 

 

wrestling Kirkpinar turchia

 

 

Si dice che il Kirkpinar sia stato avviato dai soldati ottomani del XIV secolo. Gli ultimi due combattenti rimasti, che erano fratelli, si aggrapparono l’un l’altro, finché entrambi morirono per affaticamento.

Per evitare una ripetizione di quella tragedia, i combattimenti oggi sono limitati a 40 minuti ed esiste lo ihtar: un avviso ufficiale per un lottatore ritenuto non più in grado di combattere.

 

 

Fonte: JunglesInParis

 


  • comments powered by Disqus