Le ultime

Magazine

Studiare alla Sorbona di Parigi: alcuni consigli utili per l’Università francese

Redazione




Se intenzionato a studiare alla Sorbona di Parigi? Allora ti sarà utile qualche informazione fondamentale, per organizzare la tua esperienza formativa al meglio.

 

Scegliere di studiare spesso presenta innumerevoli ostacoli di ordine amministrativo. Uffici, certificazioni, firme: il primo periodo di assestamento sarà pieno di carte da “mettere in regola”. Ecco qui alcuni consigli per voi, per partire preparati!

 

La certificazione linguistica

Coloro che volessero iscriversi ad una delle sedi della Sorbona, dovranno obbligatoriamente avere un livello di francese certificato, il livello minimo accettato è C1. La qualifica dev’essere ottenuta tramite l’esame di qualifica DELF.

 

 

I costi 

La Sorbona è da sempre una delle università di maggior prestigio, a livello nazionale ed internazionale. Nonostante questo, il sistema di tassazione universitaria non richiede un pagamento annuale esorbitante.

 

Generalmente, infatti, le tasse universitarie arrivano ad un massimo di 500 euro, abbastanza poco considerando la media internazionale e il livello di istruzione offerto.

 

Parigi

 

La struttura della Sorbona

L’università della Sorbona si trova lungo la riva del fiume Senna, il che aggiunge un tocco di suggestione paesaggistica a questo luogo di alta cultura. Abbiamo già puntualizzato, infatti, che è l’università più famosa di Francia.

 

La Sorbona rappresenta da sempre un luogo di eccellente formazione nei campi letterari, e delle scienze sociali ed umane.

 

L’università è composta da tre sedi

 

  • La Sorbonne Nouvelle III: ricavata dall’ex-facoltà di Lettere dell’Università di Parigi, ed offre principalmente corsi di Letteratura e di Lingue, nonché di Arti dello spettacolo.

 

  • La Paris-Sorbonne IV: è riconosciuta in tutto il mondo per la sua offerta di corsi di Comunicazione, Lettere e Filosofia e Lingue. La contraddistingue anche un ottimo approccio internazionale.

 

 

Guida all’application

Vi è un unico ufficio ad occuparsi delle procedure di iscrizione, e da contattare in caso si necessiti di informazioni aggiuntive. La procedura d’iscrizione è da svolgersi in tre fasi diverse.

 

E’ necessario innanzitutto effettuare una pre-iscrizione, tassativamente online. In questa fase sarà chiesto di indicare i propri dati personali, oltre ad allegare alcuni documenti di riconoscimento e una fototessera.

 

In un secondo tempo, si dovrà prenotare un appuntamento online per potersi iscrivere a livello amministrativo. Questa procedura sarà da svolgere in presenza e in loco, ovvero nell’ufficio di cui sopra).

 

Una volta che ci si presenta al giorno ed ora indicati nella prenotazione, ci si dovrà rivolgere al responsabile dell’ufficio incaricato di gestire le iscrizioni amministrative. Vi sarà infatti un dipendente selezionato per le iscrizioni degli studenti stranieri, che rilascerà a fine procedura la carta studente.

 

ATTENZIONE: Si prega di prestare attenzione alla validità e mantenimento della carta studente. Questa è infatti considerabile come un libretto universitario, e verrà rilasciata solo previa fornitura di tutti i documenti necessari al momento dell’iscrizione.

 

 

Documentazione necessaria

Oltre alla documentazione necessaria all’iscrizione, ci sono altri documenti che sarà necessario preparare. Innanzitutto, accertatevi che la vostra Carta d’Identità sia valida, così come che l’assicurazione sanitaria sia ancora attiva.

 

Sarà inoltre necessario aprire quanto prima un conto bancario francese. Questo è necessario, infatti, per poter compilare il proprio dossier Caf e ottenere aiuto economico per l’affitto.

 

La Caf è, in effetti, un servizio di aiuto economico per l’abitazione, attivo solo se si è in possesso di un conto francese. A questo proposito, vi verrà richiesto anche un certificato di nascita in lingua francese.

 

Per agevolare già le procedure e non doverlo richiedere mentre si è già all’estero, potete rivolgervi in anticipo al vostro Comune di nascita per ottenerlo.

 

Alcune compagnie telefoniche, inoltre, richiedono un numero di conto bancario francese per poter attivare il proprio numero francese.

 

 


  • comments powered by Disqus