Lavoro

Lavora con Amnesty Internazionale: Diventa dialogatore part-time per i Diritti Umani

Redazione




Stai cercando un lavoro part-time su misura per te? Lavora con Amnesty Internazionale: Diventa dialogatore per i Diritti Umani

 

Tipologia di lavoro: part-time

Dove: Tutta Italia

 

Descrizione dell’offerta

Il progetto face to face tutela l’indipendenza di Amnesty International: grazie ai dialogatori e alle dialogatrici riusciamo a promuovere le nostre campagne in maniera capillare sul territorio motivando centinaia di persone a sostenere il più grande movimento mondiale per la difesa dei diritti umani.



Il lavoro del dialogatore face to face richiede un impegno part-time ed è ideale per studenti universitari, giovani diplomati, neolaureati e per tutte le persone che hanno voglia di mettersi in gioco ad ogni età con l’opportunità di crescere professionalmente ed economicamente.

 

Perché diventare dialogatore

  • per lavorare in un’organizzazione conosciuta in tutto il mondo;
  • per avere uno stipendio fisso e una quota variabile in base agli obiettivi raggiunti;
  • per acquisire nuove competenze da utilizzare nel corso della tua carriera;
  • perché potrai gestire il tuo lavoro part-time in maniera flessibile e dinamica;
  • perché avrai la possibilità di confrontarti con centinaia di persone raccontando quarant’anni di successi in Italia e di battaglie vinte

 

Requisiti di candidatura

Per diventare dialogatore face to face è importante essere spigliato, empatico e saper lavorare a contatto con le persone.

 

Cosa si offre

  • Un lavoro part-time,
  • un contratto di collaborazione coordinata e continuativa;
  • un compenso composto da una parte fissa e una variabile;
  • formazione professionale immediata e continua sia in aula sia sul campo;
  • pieno coinvolgimento nelle campagne di Amnesty International;
  • opportunità di crescita all’interno del face to face.

 

Guida alla candidatura

Se vuoi saperne di più, leggi la call nel sito di Amnesty International

 

 

 


  • comments powered by Disqus