Magazine

Come imparare le lingue in 6 semplici mosse

Redazione




Vuoi imparare una nuova lingua ma non sai da che parte iniziare? Ecco per te alcuni semplici consigli su come imparare le lingue in modo facile ed efficace!

 

Alexander Arguelles, linguista statunitense considerato uno dei più grandi poliglotti contemporanei, dice di conoscere a livello madrelingua o simile quasi 30 lingue, e di avere una conoscenza buona di svariate altre. La cosa ancor più incredibile è che, a parte per un’infarinatura generale sui rudimenti delle varie lingue, afferma di aver imparato tutti questi idiomi da autodidatta.

 

Probabilmente nessuno di noi ambisce ad arrivare a questi livelli. Scommetto però che molti vorrebbero trovare il tempo e il modo per imparare nuove lingue. E se vi dicessi che farlo potrebbe essere meno complicato di quanto vi potrebbe sembrare?



Eccovi qualche pratico consiglio per approcciarvi allo studio di nuove lingue!

 

1. Dovete sapere perché lo state facendo

Avere una forte e precisa motivazione è un primo passaggio chiave per imparare una lingua velocemente. Se la spinta è semplicemente quella di fare curriculum o di esibire qualche nuova competenza, i vostri sforzi saranno assai meno incisivi. Se lo scopo è invece di apprendere una lingua per fare conversazione con una persona straniera o per agevolare un’eventuale esperienza all’estero, avrete una marcia in più.

 

2. Dedicatevi completamente

Una volta che avete deciso di imparare una nuova lingua, dedicatevi giornalmente al suo studio e apprendimento. È importante fare un po’ di esercizio ogni giorno, non solo nei momenti precisi di studio ma anche durante lo svolgimento delle altre attività: provate a pensare nella nuova lingua, a scrivere, a parlare.

 

3. Studiate, ma soprattutto parlate!

 

Studiare i rudimenti e le fondamenta grammaticali di una lingua è sicuramente una parte importante nell’apprendimento di nuovi idiomi. Ma una volta acquisite le basi, affiancate alla parte di studio una robusta parte di speaking! Trovate un partner con cui esercitarvi, possibilmente madrelingua, partecipate a tandem, cogliete tutte le occasioni possibile per fare tanta, tanta pratica.

 

Osate! Sbagliare è il miglior modo per imparare, quindi non abbiate paura di dire qualcosa della cui correttezza non siete sicuri, e parlate sempre, anche da soli (un modo un po’ autistico, ma comunque efficace).

 

4. Ascoltate

Certamente una nuova lingua sembrerà strana ed ostica all’inizio del percorso di apprendimento. Ma procedendo con l’ascolto vi suonerà sempre più familiare e naturale. Non esiste una lingua che sia di per sé difficile da pronunciare, il problema è la mancanza di abitudine a parlarla. Ascoltare è il miglior mezzo per imparare quali siano i suoni corretti per poi provare a riprodurli.

 

Osservate chi parla la lingua, il modo in cui articola i suoni, la corretta posizione delle labbra.

In questo senso, vi sarà di nuovo molto utile trovare numerosi partner con cui fare conversazione, e vi potranno essere d’aiuto anche film, canzoni, notiziari e qualsiasi materiale con audio il lingua.

 

5. Non avete bisogno di viaggiare

Quella secondo cui per imparare una lingua sia assolutamente fondamentale recarsi sul posto per apprenderla davvero è in parte una leggenda. Certo, trovarsi in uno stato in cui tutti parlano principalmente la lingua oggetto dei tuoi studi può facilitare il processo. Ma ciò che importa davvero è fare pratica ogni giorno, indipendentemente dal luogo in cui vi trovate.

 

Esistono molti modi per ottenere questo risultato senza per forza girare il mondo: un sito molto efficace soprattutto nelle grandi città è meetup, che permette di trovare persone che come voi vogliono mettere alla prova le proprie abilità di conversazione. Un altro metodo potrebbe essere unirvi a Couchsourfing ed ospitare ragazzi da tutto il mondo da usare come cavie per i vostri esercizi giornalieri.

 

E perché non usare Skype? Molti social network incentrati sulle lingue danno gratuitamente la possibilità di trovare madrelingua con cui esercitarsi on-line!

 

6. Siate positivi e non preoccupatevi

 

Cercate di vedere sempre il bicchiere mezzo pieno: ogni passo avanti che farete nel vostro percorso, anche piccolo, sarà un piccolo passo in direzione dell’effettivo apprendimento della lingua. Avere un’attitudine positiva creerà nella vostra mente un effetto retroattivo positivo, che renderà più fruttuosi i vostri sforzi

 

E soprattutto non fatevi problemi a dialogare con altre persone, soprattutto se madrelingua. Presumibilmente, una volta specificato il fatto che state cercando di apprendere la lingua, saranno tutti piuttosto disponibili nei confronti vostri e dei vostri eventuali errori.

 

Anzi, talvolta prendere l’iniziativa e provare ad esercitarsi nella lingua di un’altra persona può aiutarvi a farla sentire a suo agio, rendendola più disponibile al dialogo.

 

 

Dunque basta progettare futuri piani di apprendimento, smettete di guardare gli altri imparare e di passare il tempo a sognare una futura applicazione pratica della nuova lingua. È il momento di uscire e di cercarvi quante più opportunità per parlare e mettervi alla prova!

 


  • comments powered by Disqus