Magazine

5 cose da sapere prima di andare a Belgrado

Belgrado
Redazione




Belgrado è una città tristemente nota per i numerosi scontri militari, ma ha una storia molto antica, in realtà, che non è fatta solo di guerre.

 

Belgrado è una città mediterranea dove alla gente piace godersi la vita, tanto è vero che la bevanda del posto è lo spritz. Vediamo insieme le 5 cose da sapere prima di arrivare a Belgrado.

 

 

1. Belgrado ha una storia travagliata

 

 

Belgrado storia

 

Belgrado è molto antica, è la città più grande della Serbia ed è la sua capitale.

Grazie alla sua posizione strategica, alla confluenza dei fiumi Sava e Danubio ed al fatto che si trova fra Europa occidentale e orientale, Belgrado è stata contesa in 115 guerre e rasa al suolo 44 volte, anche da Attila.

Nel 1521 Belgrado fu conquistata dagli Ottomani e fu contesa con l’Impero Austro-Ungarico, che si sono alternati nel distruggere la città, lasciando però un’eredità piuttosto cosmopolita.

Belgrado è stata anche la capitale della Jugoslavia dal suo inizio come regno nel 1918 ed in tutta l’era socialista dopo la seconda guerra mondiale.

I Serbi sono noti per il loro nazionalismo, ma molti belgradesi esprimono ancora una certa nostalgia jugoslava, per il multiculturalismo e per i labili confini dell’epoca socialista e per la comunanza di origini e lingue (serbo, croato, bosniaco e sono più o meno uguali, a parte che il serbo è l’unico ad usare l’alfabeto cirillico).

 

 

2. Ha una doppia personalità

 

 

belgrado zemun

 

Attraversata dal fiume Sava, Belgrado è una città divisa a metà: quella vecchia e quella nuova.

La nuova Belgrado è stata costruita durante l’era socialista e la sua struttura conserva la sua atmosfera sovietica.

Vale sicuramente la pena esplorare la zona per avere un’idea di questa parte importante della storia della città (e del paese), ma la maggior parte della vita si svolge nella parte vecchia.

Poi c’è Zemun, che fu una città separata da Belgrado, un fatto che i suoi residenti non vi faranno dimenticare.

Mentre Belgrado era sotto il dominio ottomano, Zemun era un avamposto austro-ungarico.

Al giorno d’oggi Zemun è ufficialmente parte della città di Belgrado, ma se salite sulla collina di Gardos o andate a fare un pranzo di pesce lungo le sponde del Danubio, ci si sente ancora un po’ distanti dalla metropoli principale.

 

 

3. Belgrado sa come divertirsi

 

 

belgrado divertirsi

 

Nonostante i millenni di tumulti, da Attila a Slobodan Milosevic, alla gente di Belgrado piace divertirsi e sanno anche come farlo bene.

Caffè e bar sono attivi giorno e notte, in un clima che ricorda l’Italia e la Grecia, paesi che non sono così lontani in termini di distanza e di cultura. Belgrado ha uno stile di vita mediterraneo senza avere il mare.

Il caffè viene preso molto seriamente qui, ma al calar del sole, le tazzine sono sostituite da birre o spritz (de facto, il cocktail della città).

I bar sono presenti in qualsiasi spazio a disposizione. Una delle cose migliori di Belgrado è esplorare queste parti dei quartieri, ognuna con il proprio carattere distintivo.

 

 

4. Il caffè è una cosa seria

 

 

belgrado caffè

 

Probabilmente non è un’esagerazione dire che per alcune persone a Belgrado, bere il caffè sia un lavoro a tempo pieno.

La storia racconta che il primo Kafana (caffè) della città fu aperto nel 1522.

Chi trova troppo denso ed amaro il kafa, può sempre ordinare un espresso, che qui è comunque molto diffuso, con una serie di caffè indipendenti e catene di negozi presenti in tutta la città.

Sarete stupiti dalla qualità del caffè che berrete a Belgrado e dovreste anche provare una nuova specialità che si chiama Przionica.

 

 

5. Prendete una boccata d’aria fresca. Fuori dai locali

 

 

belgrado aria sigarette

 

La Serbia ha fermamente resistito alle leggi anti-fumo e si può ancora fumare all’interno tutti i ristoranti e bar.

Entrare in un ristorante ed attraversare una fitta nebbia di tabacco bruciato è certamente una novità, ma diventa problematico sia se siete fumatori, dopo un po’, che se non siete fumatori.

Probabilmente questo spiega il numero di turisti francesi a Belgrado. Tuttavia la città offre un gran numero di terrazze che vi danno un po’ più di spazio per respirare.

Se invece passerete il tempo in spazi chiusi, approfittate del fatto che il lavaggio a secco è abbastanza economico, così i vostri vestiti non conserveranno il ricordo olfattivo del fumo.

 

 

Fonte: RoadsAndKingdoms

 

 

 

 

 

 


  • comments powered by Disqus